Bakeca.it

dic 07
2011

Intervista a Alessandro Chiaffredo,  Sales Manager, del portale Bakeca.it

Francesco Beraldo: Ciao Alessandro cominciamo la nostra intervista parlando del Real Estate in Italia; fonti autorevoli dicono che questo settore non sia ancora uscito dal momento di stallo iniziato qualche anno fa. La quotidiana interazione con gli agenti immobiliari, vi porta a confermare la tanto discussa “crisi del settore immobiliare”, o in realtà l’andamento negativo si sta avviando ad una fine e ci sono le basi per il rilancio?

Alessandro Chiaffredo: Ciao Francesco, purtroppo i segnali in questo senso sono tutt’altro che positivi. La situazione è difficile e nell’aria si respira davvero un pessimismo dilagante, che a mio avviso è negativo quanto la situazione del mercato in sé. Molte agenzie fanno fatica a mantenere un budget decente per gli investimenti in marketing, che in un contesto difficile come quello odierno sono essenziali per restare a galla. Dal nostro puto di vista invece è proprio in periodi come questi che le agenzie dovrebbero fare uno sforzo in più per “farsi vedere”, perché se si resta tagliati fuori diventa poi difficile risalire.

Francesco Beraldo: Siamo alla fine del 2011 ed è momento di fare il punto della situazione; analisi dell’andamento annuo, cambiamenti intervenuti e adesioni. In questo momento importante per ogni società, guardando all’anno in chiusura, come è andato, quali sono stati i risultati di 12 mesi di lavoro?

Alessandro Chiaffredo: Per quanto ci riguarda il 2011 è stato un anno molto positivo, sia in termini di aumento di traffico (+30%) che per quanto riguarda il fatturato. La nostra rete vendita si è notevolmente ingrandita e ad oggi possiamo contare su uno zoccolo duro di quasi 1.000 clienti sul nostro portale. Gli obiettivi per il 2012 sono davvero ambiziosi, ma le premesse per raggiungerli ci sono tutte.

Francesco Beraldo: Quali sono stati i cambiamenti che avete apportato nella vostra strategia di promozione e nei servizi offerti agli agenti immobiliari e agli utenti che navigano nel vostro sito?

Alessandro Chiaffredo: Nel web le evoluzioni e i cambiamenti devono necessariamente essere costanti e continui anche se è altrettanto importante mantenere una stabilità nella piattaforma utilizzata e non stravolgere troppo l’interazione degli utenti col sito. Per quanto riguarda la strategia promozionale il 2011 è stato un anno dove abbiamo concentrato il 90% del budget sul web, mentre gli anni precedenti il marketing offline aveva un peso maggiore. Sono stati introdotti notevoli miglioramenti ai servizi che offriamo alle agenzie immobiliari. Abbiamo fatto un restyling nelle pagine di dettaglio annunci e attivato un servizio fondamentale come l’alert, che negli altri siti generalisti non è presente, ma ha un impatto davvero notevole per incrementare visite e riscontri agli annunci.

Francesco Beraldo: Quali consigli potresti dare agli agenti immobiliari che utilizzano il vostro portale, per aumentare il numero di contatti e l’interesse di chi cerca casa?

Alessandro Chiaffredo: Il consiglio che posso dare è uno solo: dedicare maggiore attenzione a come vengono scritti gli annunci, più un annuncio è ben fatto e maggiori sono le visite e quindi i riscontri che riceve. Sembra banale, ma forse pochi ancora oggi si rendono conto dell’importanza che questo aspetto assume. Pensa che un annuncio con foto riceve mediamente 4 volte il numero di visite di uno senza foto!!

Francesco Beraldo: Il “mobile” in Italia sembra non essere solo una moda passeggera, ma un fenomeno che sta assumendo dimensioni notevoli. Si stima che nel 2013 ci sarà il sorpasso della navigazione del “mobile” rispetto a quella da Pc. Avete riscontrato segnali che possono confermare questa tendenza?

Alessandro Chiaffredo: Si, il traffico da mobile è in costante crescita, sopratutto qello proveniente dai nuovi tablet pc che sembrano essere ormai una tendenza consolidata nelle modalità di navigazione di una buona % di utenti. Nel 2012 molto probabilmente il traffico da mobile arriverà a toccare la doppia cifra e questo ne fa una porzione estremamente interessante a cui dedicare molta attenzione.

Francesco Beraldo: Il vostro portale ha intenzione di dedicare delle risorse allo sviluppo di questa nuova modalità di navigare? Se si, quali sono le eventuali novità in previsione per il prossimo anno?

Alessandro Chiaffredo: Il nostro portale si è già dotato di una app iphone che consenta un veloce accesso ai contenuti che altrimenti sarebbero difficilmente fruibili da questo device. Inoltre abbiamo intenzione di preparare una versione mobile del portale che consenta l’accesso ad una interfaccia più snella e semplice per chi si connette da device con schermi particolarmente piccoli.

Francesco Beraldo: La fine del 2011 non è solo il momento in cui fermarsi a valutare il passato, ma anche per definire gli obiettivi del prossimo anno. Quali sono i principali traguardi che vi aspettate di raggiungere nel2012, in termini di numeri, sviluppo, servizi offerti e attenzione alle nuove esigenze delle agenzie immobiliari?

Alessandro Chiaffredo: Gli obiettivi principali sono sempre 2, aumentare traffico e fatturato. Per centrare il primo abbiamo già definito importanti accordi col principale portale italiano (Libero.it), siamo diventati il canale annunci di uno dei principali quotidiani italiani (IlFattoquotidiano) e presto saremo in televisione. Per aumentare il fatturato basterà continuare a seguire il trend del2011, incui praticamente ogni mese abbiamo registrato un incremento sia del numero di clienti che di revenue generate

Francesco Beraldo: I maggiori soggetti che intervengono nelle scelte pubblicitarie degli agenti, sono sempre ancora due: carta stampata e Web. Sembra però che stiamo assistendo ad una “diatriba” che non dà segnali incisivi né verso un settore, né verso l’altro. Come pensate stia andando questa sfida? 5 anni fa la maggior parte della pubblicità era su carta, mentre il Web era ancora per pochi; secondo voi, come è cambiato, oggi, l’investimento delle agenzie su questi due mezzi pubblicitari?

Alessandro Chiaffredo: Molte agenzie ancora si affidano alla carta, che ha notevolmente abbassato i prezzi ma ancora rispetto ad Internet non è assolutamente competitiva se si ragiona a costo per contatto. I 2 siti verticali di riferimento hanno ormai un numero di clienti tale che testimonia quanto il web rappresenti la prima scelta per le agenzie immobiliari. Ritengo che questa tendenza verrà ulteriormente rafforzata nel 2012, anche perché a maggior ragione in tempi di crisi l’attenzione per Il ritorno dell’investimento è essenziale, e solo il web ti consente di monitorare efficacemente i riscontri che porta.

Francesco Beraldo: Vorrei concludere l’intervista con una domanda su Bakeca.it. Il vostro portale accoglie annunci pubblicitari sia di privati che di agenzie immobiliari. In percentuale, quanto incide il privato nel business generato dalle pubblicazioni immobiliari? E ampliando la panoramica, come portale generalista, consentite l’inserimento di annunci, appartenenti a diverse categorie. In che percentuale incide il Real Estate rispetto agli altri settori, nel ritorno economico di Bakeca.it?

Alessandro Chiaffredo: Per Bakeca il real estate rappresenta il 25% delle revenue, ed è il settore più forte, seguito dalle offerte di lavoro, motori e servizi. A livello di business i privati incidono poco, e l’incidenza è limitata soprattutto agli affitti e alle camere.

Francesco Beraldo: Ti ringrazio Alessandro per la tua disponibilità, al prossimo intervento!

Alessandro Chiaffredo: Grazie a te Francesco.

web site: http://bakeca.it/home.php

 

 

Nessun Commento

Lascia un commento