Oggi sono a disposizione molti portali immobiliari ma, per come sono strutturati, sono realmente utili al nostro lavoro? Risultati del Sondaggio

feb 20
2012

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La redazione di Portaliimmobiliari.net desidera ringraziare Sara Autunnale per il sondaggio proposto, nel quale è stato chiesto ai lettori del blog:

Oggi sono a disposizione molti portali immobiliari ma, per come sono strutturati, sono realmente utili al nostro lavoro?

Possiamo dire con tranquillità che in parte già ci aspettavamo i risultati che l’indagine ha prodotto, soprattutto riguardo ai contatti generati dai portali.

Risultati del Sondaggio su Portaliimmobiliari.net:

  1. Ho aumentato il numero di contatti, ma non le vendite (41%)
  2. Ho incrementato le vendite (19%)
  3. Ho aumentato le perdite di tempo (16%)
  4. Ho aumentato il numero di contatti (13%)
  5. Non ho percepito cambiamenti rilevanti (9%)

Ho aumentato il traffico sul mio sito Web (2%)

Più del 50% di quelli che hanno risposto affermano che, tramite i portali immobiliari, hanno visto aumentare il numero di contatti per la propria agenzia a cui si aggiunge un 19% che ha visto aumentare le vendite grazie a questi mezzi.

Da questi primi due dati, potremmo quindi affermare che oggi, avvalersi della pubblicazione di annunci sui portali immobiliari, è una buona strategia promozionale per portare all’agenzia contatti di potenziali acquirenti, che hanno così la possibilità di entrare in contatto con agenti in grado di valutare i loro interessi e capaci di individuare, tra le diverse offerte, quella più idonea a soddisfarli.

Il 19%, ha inoltre dichiarato che i contatti hanno generato vendite e questo grazie all’accesso ad un mercato virtuale, che consente di veicolare verso l’agenzia, soggetti che molto probabilmente non sarebbero entrati fisicamente in ufficio, ma sono stati “catturati” dagli annunci nelle loro ricerche nel Web.

E’ interessante confrontare i risultati generati dal sondaggio nel blog, con quanto è emerso, dallo stesso sondaggio lanciato sul Linkre, gruppo dedicato agli agenti immobiliari su Linkedin e partner di Portaliimmobiliari.net.

Risultati del Sondaggio su Linkre

  1. Ho incrementato le vendite (23%)
  2. Più contatti, ma gli ho venduto altro (26%)
  3. Ho aumentato le perdite di tempo (41%)
  4. Non mi è servito a nulla (5%)
  5. non lo so 1%

Ad un primo sguardo, la risposta che trova risultati molto simili è: Ho incrementato le vendite, che si assesta su un 20%, mentre agli antipodi tra le due fonti, chi afferma di perdere tempo dalla pubblicazione sui portali, da un lato solo il 16%, dall’altro addirittura un 41%.

In entrambi i casi, comunque più del 50% è concorde sull’effetto positivo per la propria attività generato da questi players, che sembrano, oggi più che mai, strumenti efficaci e necessari nella pianificazione pubblicitaria delle agenzie.

Ci permettiamo di attingere, ad alcune affermazioni comuni a commento di questo sondaggio che sono state postate su Linkre con la speranza dare l’input ad un dibattito anche nel blog.

La maggior parte degli agenti che hanno lasciato il loro parere sono concordi su una delle funzioni primarie svolte dai portali, ovvero quella di vetrina ad ampio raggio nel Web, dove trovano visibilità le proposte delle agenzie.

Una richiesta però sale unanime dalle stesse file, la qualificazione delle richieste: sembra alla fase di svolta l’epoca in cui tutti i contatti, indipendentemente dalla tipologia, erano considerazioni una miniera d’oro.

Oggi, si richiedono sempre più contatti non solo quantitativamente, ma anche QUALITATIVAMENTE elevanti, che possano consentire all’agenzie, l’ottimizzazione delle risorse, potendo contare su un contatto interessato, verso il quale approcciare professionalmente per informarlo sulle opportunità nel mercato immobiliare.

Molto probabilmente vanno lette in quest’ottica le percentuali di chi ha ritenuto i portali, delle perdite di tempo, non esclusivamente per mancanza di contatti, ma per mancanza di selezione a monte delle richieste che giungono all’agente.

Siamo propensi ad affermare che mettere in atto delle strategie che consentano di selezionare  ulteriormente i contatti potrebbe favorire una maggior fiducia degli agenti verso i portali, incrementando il loro interesse ad appoggiarsi, in misura sempre più massiva a tali partner per la propria attività.

Fonte: Redazione Portaliimmobiliari.net

1 Commento

  • Eugenio

    21 febbraio 2012 | Reply

    Vorrei chiedere a chi dice di aver “aumentato il numero di contatti e non le vendite” quanti di questi contatti sono efficaci. Nel senso, io per standard mio aziendale li chiamo, li intervisto, se sono disposti a Vendere o ad Acquistare da li ad un mese/mese e mezzo allora li tratto come contatti, chi non è disposto ne ad essere intervistato e quindi prequalificato ne ad acquistare o vendere a breve, per me è un contatto scadente e lo cestino. Credo che non serva a niente avere una banca dati di 500/600 o più persone, se quelle persone non sono disposte a chiudere un affare in breve tempo.

    Complimenti per l’ottimo lavoro alla Redazione Portaliimmobiliari.net

    Buon lavoro e buone vendite a tutti

Lascia un commento