Intervista a Stefano Porta, titolare Essepi Real Estate Consulting

feb 20
2012

Intervista a Stefano Porta, titolare Essepi Real Estate Consulting

Francesco Beraldo: Buongiorno Stefano, vorrei cominciare l’intervista soffermandomi sul mercato immobiliare della tua regione. Sarebbe interessante se volessi illustrarci un po’ il trend e le previsioni per il futuro del settore immobiliare milanese e della Lombardia nel globale.

Stefano Porta: Innanzitutto Ti ringrazio Francesco per l’attenzione che mi dedicate sul vostro blog. Oggi per parlare di trend e previsioni per il futuro cercando di dare certezze bisognerebbe essere dotati della famosa ‘sfera di cristallo’…Posso però sicuramente parlarti della mia esperienza che in questi anni ho messo a frutto principalmente sulla piazza di Milano e provincia. E’ inutile nasconderlo, ormai è conclamato, la crisi c’è e il mercato immobiliare non ne è esonerato, ma forse sarà proprio questo il settore che ci guiderà verso una ‘ripartenza’. Il valore degli immobili di pregio non è calato e anzi in alcuni casi ha costituito un bene rifugio per investitori, mentre la fascia media del mercato e la medio – bassa hanno risentito in maniera pesante la stretta sui mutui effettuata dalle banche. Ottimista di natura, vedo un mercato che da qui a breve possa ritornare a darci soddisfazioni, magari non le stesse di qualche anno fa, ma sicuramente importanti per chi ci lavora e investe gran parte della propria attività in questo settore.

Francesco Beraldo: Sappiamo che come agenzia riconosci un importante valore al Web come partner privilegiato per la promozione dei vostri immobili e sei propenso a sfruttare al meglio questo mezzo, per il tuo business. Guardano ai tuoi colleghi, quale è la sensibilità media di apertura al Web? Qual è l’incidenza, in termini percentuali, secondo te dell’investimento sul Web rispetto ad altri mezzi pubblicitari, delle agenzie immobiliari in Lombardia?

Stefano Porta: Devo al web le mie prime vendite…anni fa quando intrapresi l’attività di agency come core business della mia azienda ho investito sui portali immobiliari con enorme successo, tralasciando i giornalini freely press molto onerosi e sempre più rivolti ad un target meno ‘giovane’. Oggi vedo che questa tendenza, per me ormai prassi, è stata seguita da molti miei colleghi che fanno della pubblicità sul web il canale principale per collocare sul mercato gli immobili. In termini percentuali penso che l’investimento pubblicitario sul web possa superare del 50 % l’investimento effettuato con altri mezzi pubblicitari

Francesco Beraldo: Dato il notevole flusso di contatti derivanti dai portali immobiliari, cosa ti aspetti, oggi, a livello di servizi da questi soggetti? Quale è il modello di contatto che ritieni qualitativamente interessante, tra le richieste che provengono da questi siti?

Stefano Porta: Il contatto migliore che possa arrivare dai siti è quello specifico per una richiesta di maggiori informazioni su un tuo appartamento. Non bisogna disdegnare i contatti generici che spesso nascondono  un potenziale cliente meno invogliato alla ricerca sul web ma con un attesa alta da parte delle agenzie immobiliari nel proporre soluzioni accattivanti. 

Francesco Beraldo: Se tu volessi dare dei consigli ai portali immobiliari, cosa suggeriresti di modificare, implementare o addirittura eliminare, nei servizi rivolti agli utenti?

Stefano Porta: Se per utente intendi l’agenzia immobiliare, sarebbe carino poter inserire dei twitter sugli immobili in maniera da poter rispondere in tempo reale alle svariate domande. Penso che potrebbe essere un servizio utile anche al potenziale utente privato.

Francesco Beraldo: Vorrei concludere l’intervista con una domanda molto inflazionata tra gli agenti immobiliari. Al giorno d’oggi, secondo te, è più favorevole per una agenzia utilizzare un sistema di replicazione degli annunci sui diversi portali immobiliari o è preferibile utilizzare pochi portali, mediante una gestione individuale dei diversi siti?

Stefano Porta: Il futuro , e qui penso di poterlo prevedere senza la sfera di cristallo, sarà una ricerca unica effettuata tramite un unico motore di ricerca , magari “Volunia” che è tutto italiano. Quindi sarà importante essere su più portali possibili per poter apparire sempre tra i primi risultati di ricerca.

Francesco Beraldo: Ti ringrazio per il tempo che ci hai dedicato e sarebbe un piacere richiedere altri tuoi interventi futuri e consigli.

Stefano Porta: Grazie degli interessanti spunti che ci hai fornito nella nostra chiacchierata

web site: http://www.essepirealestate.com/

Nessun Commento

Lascia un commento